Attività

Cartografia Geologica  image

Cartografia Geologica

L’attività di rilevamento geologico finalizzato alla cartografia geologica e geotematica ha caratterizzato il Servizio Geologico d’Italia fin dalla sua istituzione nel 1867. Il progetto CARG ha l’obiettivo di realizzare la carta geologica e geotematica alla scala 1:50.000. Il Dipartimento realizza inoltra cartografia tematica in diversi ambiti, dalla geomorfologia, alla geologia strutturale e alla geologia marina, anche attraverso la modellazione geologica 3D.

Natural hazard

Rischi Naturali

Il territorio italiano è geodinamicamente attivo e pertanto predisposto a frequenti fenomeni naturali quali terremoti, vulcani, subsidenza, che determinano diffuse situazioni di pericolosità naturale, talvolta ulteriormente aggravate da alcune attività antropiche. Il Dipartimento si occupa di caratterizzare gli aspetti geologici che determinano tali pericolosità quali le faglie capaci (ITHACA - ITaly HAzard from CApable faults), gli effetti geologici dei terremoti (EEE Catalogue) e di monitorare i fenomeni di subsidenza, anche attraverso l’uso di dati satellitari.

Georesources

Georisorse

L’attività estrattiva di minerali solidi da miniere e cave rappresenta un’attività primaria, ad elevato impatto ambientale ma anche fondamento di tutte le altre attività produttive e, di conseguenza, dello sviluppo e del benessere della popolazione. Il Dipartimento si occupa di raccogliere a livello nazionale le informazioni relative a siti estrattivi (cave e miniere) in attività e dismessi e di promuovere la rete dei parchi e musei minerari italiani (ReMI). Inoltre, partecipa alla Commissione per gli Idrocarburi e le Risorse Minerarie (CIRM), che rilascia le concessioni per le ricerche minerarie e di idrocarburi.

Cassetto Echinidi

Collezioni Geologiche e Storiche museali

Il Servizio Geologico conserva e gestisce le Collezioni Geologiche e Storiche comprendenti circa 150.000 reperti paleontologici, litomineralogici e storici, fra i quali ad esempio i plastici geologici storici e la strumentazione tecnica, utilizzata nel corso delle attività svoltesi nell’Ufficio Geologico nel corso di oltre un secolo. Conservate dal 1885, per oltre 100 anni, nella sede storica del Museo Agrario Geologico in Largo Santa Susanna in Roma, esse sono il risultato delle attività di rilevamento per la redazione della Carta Geologica, nonché frutto di donazioni e acquisti. Un recente accordo fra l’ISPRA e il MIBACT ha stabilito che le Collezioni verranno esposte in un nuovo museo denominato “Museo di Geopaleontologia italiana Quintino Sella”, che afferirà al Museo della Civiltà. Saranno realizzati spazi espositivi di nuova progettazione, con aree dedicate alla didattica, alla comunicazione multimediale, allo studio e alle attività di laboratorio, che permetteranno la fruizione del prestigioso patrimonio dopo oltre venti anni dalla chiusura della sede storica.

Geomorphology and Quaternary geology

Geomorfologia e Geologia del Quaternario

Per le finalità del Progetto CARG e per la realizzazione di cartografia geotematica, è necessaria anche l’attività di rilevamento geomorfologico e lo studio della geologia del Quaternario. Il Dipartimento si occupa anche della redazione di linee guida e normative tecniche, fornisce supporto e consulenza tecnico-scientifica ad amministrazioni centrali e locali, università, enti di ricerca.

Applied geology and hydrogeology

Geologia Applicata e Idrogeologia

Le caratteristiche geologiche e geomorfologiche del territorio italiano determinano in molte aree una condizione di rischio idrogeologico molto elevato. Il Dipartimento si occupa di individuare le aree più instabili quali fenomeni franosi (IFFI) e sprofondamenti (Sinkhole), di caratterizzarle da un punto di vista geologico-applicativo e/o idrogeologico (Sondaggi L. 464/84) e di monitorare la realizzazione degli interventi per la mitigazione del rischio (ReNDiS– Repertorio nazionale degli interventi per la difesa del suolo), anche partecipando alle istruttorie per l'assegnazione dei nuovi finanziamenti.

Soil and Land

Suolo e Territorio

Il suolo è una risorsa indispensabile, non rinnovabile, fortemente minacciata sia dalle intense trasformazioni territoriali che stanno riducendo velocemente la superficie di suolo naturale, sia dalle numerose attività industriali che inquinano i suoli rendendo necessari interventi di bonifica. Il Dipartimento si occupa di monitorare il consumo di suolo a livello nazionale e di fornire supporto tecnico alle istruttorie per le opere di bonifica nei siti contaminati di interesse nazionale.

Geophysics

Geofisica e Geodesia

Il Dipartimento si occupa di rilevare, elaborare ed interpretare i dati geofisici disponibili a varia scala, sia a terra che a mare, anche di provenienza esterna. I dati raccolti derivano dall’applicazione di metodologie geofisiche quali la gravimetria, magnetometria, sismica, geoelettrica, georadar, microtremori, multibeam, sidescansonar e geodetiche quali reti di monitoraggio GPS