Project List

SOIL HUB

Stato progetto
In corso

Il progetto SOIL HUB, è un progetto finanziato dal Ministero per le politiche agricole, alimentari e forestali formalmente iniziato a novembre 2019 avrà termine nel giugno del 2024.

Il SOIL Hub è dedicato allo  sviluppo di una rete di eccellenza nazionale che possa interfacciarsi con l’European Joint Programme (EJP) e la Global Soil Partnership (GSP), che contribuisca al superamento della frammentazione della ricerca  attraverso l’armonizzazione e integrazione di dati ed informazioni dei suoli, per potenziare le conoscenze dell’impatto dei cambiamenti climatici sui sistemi agricoli e sulle funzioni ecosistemiche del suolo. Il progetto prevede anche il rafforzamento delle competenze per scienziati del suolo definendo percorsi di formazione e reclutamento per giovani scienziati del suolo, lo sviluppo di metodologie armonizzate a supporto della creazione di database pedologici condivisi a livello nazionale,  nonché nella definizione di un network di laboratori in cooperazione con FAO – GLOSOLAN e nella produzione di documenti per il collegamento con le politiche. ISPRA, in particolare, mette a disposizione il know how sull’uso di dati da osservazioni satellitari, sul monitoraggio del degrado del suolo e sulle politiche di gestione sostenibile del suolo.

 

EJP SOIL

Stato progetto
In corso

Il progetto EJP SOIL è un progetto di ricerca  co-finanziato dal programma H2020 della CE dedicato alla  gestione e tutela del suolo agricolo, contribuendo alle principali sfide sociali, tra cui il cambiamento climatico e la futura sicurezza alimentare.  Gli obiettivi consistono nel sviluppare conoscenze, strumenti e una comunità di ricerca integrata per promuovere una gestione sostenibile del suolo agricolo dal punto di vista climatico.

Il progetto è iniziato nel febbraio 2020 e finirà a gennaio 2025.

L’azione di ISPRA nel progetto è relativa alla armonizzazione dell’informazione sul suolo in Europa anche attraverso lo sviluppo di tecniche innovative per il monitoraggio del SOC, del degrado del suolo e di indicatori dei  cambiamenti anche in termini di servizi ecosistemici , per favorire un piu efficace monitoraggio del suolo a scala nazionale ed europea. L’ISPRA sarà anche impegnato nello sviluppo di strumenti di supporto alle politiche di gestione sostenibile del suolo adatte ai complessi sistemi agro-ecologici delle diverse zone pedo-climatiche dell’Europa, in particolare, considerando il ruolo del suolo per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici.

NewLife4Drylands

Stato progetto
In corso

NewLife4Drylands è un progetto preparatorio in ambito del programma LIFE, co-finanziato dall’Unione Europea, iniziato nel gennaio 2021 e attivo fino a giugno 2023.

Il progetto mira a contrastare il degrado del suolo che porta alla desertificazione, favorendo la attuazione di soluzioni basate sulla natura (NBS) attraverso un approccio di analisi e di decisione che fa riferimento ai servizi ecosistemici del suolo. Il progetto affronta due aspetti: 1) lo sviluppo di un modello per l'identificazione delle caratteristiche dei suoli e per un monitoraggio a medio e lungo termine degli interventi di ripristino utilizzando dati satellitari e 2) la definizione di un Protocollo di soluzioni sostenibili che potrebbero essere implementate con successo nelle aree degradate promuovendo la gestione sostenibile del suolo, quali ad es. il miglioramento della copertura vegetale e la produttività nelle aree vulnerabili alla desertificazione. Il progetto prevede sei casi studio (2 in Italia, 2 in Grecia e 2 in Spagna) i cui dati supporteranno la definizione del modello e del protocollo.

Europlanet - GMap

Stato progetto
In corso

L'infrastruttura di ricerca Europlanet ha l'obiettivo di collegare le istituzioni di ricerca e le aziende attive nella ricerca planetaria in Europa e nel mondo. La scienza planetaria è un campo di ricerca interdisciplinare che copre l'astronomia e la geologia, la geofisica e l'esplorazione umana di altri pianeti, così come la ricerca di vita extra-terrestre.

Il Servizio Geologico d'Italia collabora alle attività di studio e ricerca per la cartografia geologica planetaria (GMap). GMap fornisce supporto alla comunità di ricerca planetaria europea attraverso le sue JRA (Joint Research Activity) e VA (Virtual Access).

http://europlanet-2024-ri.eu

Questo progetto ha ricevuto un finanziamento dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell'Unione Europea con l'accordo di sovvenzione n. 871149

EO4GEO

Stato progetto
In corso

EO4GEO is a four years long project started in January 2018 funded by the Erasmus+ Sector Skills Alliance programme gathering 26 partners from 12 countries from academia, private and public sector active in the education/training and space/geospatial sectors. It aims to help bridging the skills gap between supply and demand of education and training in the space/geospatial sector by reinforcing the existing ecosystem and fostering the uptake and integration of space/geospatial data and services in end-user applications. It will define a long-term and sustainable strategy to fill the gap between supply of and demand for space/geospatial education and training taking into account the current and expected technological and non-technological developments in the space/geospatial and related sectors (e.g. ICT).

ISPRA will contribute to the project with the implementation of integrated applications of satellite monitoring using open platform (e.g. Copernicus) in the field of geohazard.

 

www.eo4geo.eu

LANDSUPPORT “Development of Integrated Web-Based Land Decision Support System Aiming Towards the Implementation of Policies for Agriculture and Environment”

Stato progetto
In corso

Costruzione di un sistema di supporto alle decisioni funzionale alle Land policies basato sull’integrazione web di dati e modellistica ambientale in una cyber-infrastruttura geospaziale a supporto della gestione sostenibile dell’agricoltura, delle foreste, dei cambiamenti di uso e copertura del suolo, del perseguimento degli obiettivi UN 2030 SDG di resilienza ai cambiamenti climatici e land degradation neutrality.

Video: https://youtu.be/U1TRulUxupk

 

SOIL4LIFE

Stato progetto
In corso

Il progetto, coordinato da Legambiente, ha come obiettivo  principale  quello di promuovere l’uso sostenibile ed efficiente del suolo in Italia e in Europa massimizzando l’erogazione di servizi ecosistemici (inclusi quelli produttivi) senza peggiorare e, dove necessario, migliorando, la matrice suolo nelle proprietà chimiche, fisiche e biologiche che la abilitano. Il progetto prevede un set di azioni incentrate su attività di formazione e campagne di sensibilizzazione che promuovano un uso sostenibile del suolo.

Video: http://soil4life.eu/video/

 

HIKE

Stato progetto
In corso

Il progetto HIKE mira a sostenere la ricerca e la valutazione degli hazard e degli impatti indotti dalle attività di esplorazione ed utilizzo delle risorse del sottosuolo, in Europa. Tale obiettivo viene perseguito attraverso la raccolta, l’analisi, l’implementazione e l’armonizzazione di set di dati sub-superficiali e di metodologie, attraverso la ricerca di casi di studio su specifiche tematiche di hazard/impatti indotti e la condivisione delle conoscenze tra i Servizi Geologici dei Paesi membri e tutti i soggetti interessati. Elemento centrale del Progetto è il WP-2 che si concentra sullo sviluppo di un database europeo delle faglie (FDB), che raccoglie informazioni il più possibile complete sull’insieme delle caratteristiche geologiche e fisiche delle strutture. La dettagliata descrizione delle faglie e delle zone di deformazione come oggetti spaziali 2D o 3D, con le specifiche proprietà geologiche, meccaniche, petrofisiche, chimiche e termiche associate, sia in condizioni statiche che dinamiche, sono fondamentali per affrontare l’analisi delle interazioni tra le attività antropiche in sottosuolo e i potenziali hazard e impatti attesi: valutazione della pericolosità sismica naturale e della sismicità inducibile; analisi delle deformazioni al suolo potenziali; valutazione delle condizioni di circolazione dei fluidi e della conseguente capacità di tenuta del serbatoio e/o delle potenziali perdite di fluidi naturali e/o stoccati, etc. Questo FDB sarà sviluppato, popolato e testato in collaborazione con molti altri progetti GeoERA e con il coinvolgimento degli stakeholder esterni. Il Progetto (WP-3) fornisce esempi di nuovi metodi di ricerca sui pericoli e gli impatti applicati in specifici casi studio (Pianura Padana per l’Italia), inoltre analizza il valore aggiunto delle conoscenze sulle faglie emerso in diversi casi studio e differenti contesti geologici in Europa. Infine HIKE promuove la condivisione delle informazioni e delle conoscenze sule metodologie consolidate nella ricerca degli hazard ed impatti indotti da attività in sottosuolo. L’insieme delle informazioni, delle conoscenze/metodologie condivise e i risultati del progetto vengono rese fruibili attraverso la piattaforma informatica di GeoERA ( GeoERA Information Platform).

FRAME

Stato progetto
In corso

Il progetto FRAME (Forecasting and Assessing Europe’s Strategic Raw Materials needs), mira alla conoscenza ed alla ricerca delle materie prime strategiche in Europa, per fornire un contributo innovativo significativo verso la scoperta di potenziali depositi primari, l’identificazione di nuove aree/depositi “target” e l’individuazione del potenziale sfruttabile nei depositi secondari.

EUROLITHOS

Stato progetto
In corso

Il progetto EUROLITHOS (European Ornamental Stone Ressources), si basa sulla conoscenza della geologia, della qualità e della storia dell'uso della pietra naturale in Europa al fine di stimolare sia un uso più sostenibile delle risorse in Europa a beneficio delle PMI e del patrimonio culturale sia una adeguata gestione del territorio, attraverso l’identificazione e la mappatura dei materiali da costruzione.

MINTELL4EU

Stato progetto
In corso

Il progetto MINTELL4EU (Mineral Intelligence for Europe) mira a sviluppare una piattaforma informatica che possa contenere i dati relativi alla localizzazione delle materie prime primarie e secondarie, in relazione alle attività di esplorazione, sfruttamento, produzione e commercio, in chiave di sviluppo sostenibile.

HOVER

Stato progetto
In corso

Il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia di ISPRA è coinvolto nel WP3 “Hydrogeochemistry and health: Mapping groundwater characteristics for the management of aquifers naturally enriched in dissolved elements” del progetto GeoERA-HOVER, che ha come obiettivo la definizione delle connessioni dell’assetto geologico e dei processi idrogeologici con la qualità naturale e con il rischio di contaminazione delle acque sotterranee.

HotLime

Stato progetto
In corso

Il progetto HotLime (Mapping and Assessment of Geothermal Plays in Deep Carbonate Rocks – Cross-domain Implications and Impacts) ha come obiettivo la valutazione del potenziale geotermico di rocce carbonatiche attraverso la mappatura e modellazione 3D delle loro caratteristiche e una valutazione condivisa del potenziale di questi reservoir geotermici profondi. Il consorzio è da 16 partners provenienti da 12 diversi Stati europei.

TACTIC

Stato progetto
In corso

La comprensione del sistema idrologico si pone come passo fondamentale per valutare i cambiamenti climatici e definire le strategie ottimali per affrontarne gli impatti. L’obiettivo principale di TACTIC consiste nel migliorare e implementare l'utilizzo dei dati acquisiti dai Servizi Geologici europei in tema di acque sotterranee, contribuendo allo sviluppo di valutazioni coerenti e trasparenti degli impatti dei cambiamenti climatici sulle acque sotterranee e superficiali, sostenendo un miglioramento delle politiche dell'UE e fornendo supporto decisionale alle parti interessate e ai responsabili delle decisioni. TACTIC intende sviluppare un'infrastruttura tra i Servizi Geologici europei per identificare e raccogliere i dati disponibili necessari per comprendere il sistema idrico sotterraneo, utilizzare strumenti e modelli per valutare l'impatto dei cambiamenti climatici e l'effetto delle strategie di adattamento.

C-GL-HRM

Stato progetto
In corso

Il progetto ha l’obiettivo di produrre cartografia di copertura del suolo e relativi cambiamenti, sulla base di immagini ad alta risoluzione fornite dal Copernicus Data Ware House e acquisite sulle aree di interesse UE al di fuori del suo territorio (es. aree protette e zone critiche per biodiversità e degrado del suolo)

SMURBS

Stato progetto
In corso

Il progetto ha l’obiettivo di promuovere l’approccio ‘smart city’ per migliorare la resilienza ambientale e sociale a specifiche pressioni urbane - qualità dell’aria, disastri naturali, espansione urbana incontrollata - attraverso lo sviluppo di strumenti, informazioni, dati, servizi e tecnologie “smart”, integrati da dati di osservazione satellitare, progettati sui bisogni dei decisori politici e dei cittadini con lo scopo di rilasciare un sistema informativo di supporto alle decisioni.

Guarda il video:http://smurbs.eu/videos/

CLMS

Stato progetto
In corso

Il progetto ha l’obiettivo di supportare le attività relative ai prodotti Copernicus per la parte di land cover per il periodo 2017-2021. In particolare è prevista la produzione del CLC 2018, la verifica dei prodotti relativi alla ‘local component’ 2012 e la verifica degli HRL 2015.

EMODNET Geology – Phase 3

Stato progetto
In corso

Il progetto EMODNET Geology è finalizzato alla realizzazione di un’infrastruttura digitale di geologia marina in Europa, risultante dall’armonizzazione dei dati provenienti dai Servizi Geologici Nazionali. La fase attuale prevede lo sviluppo e il mantenimento di servizi interoperabili e gratuitamente accessibili, oltre all'integrazione a una scala più dettagliata dei prodotti esistenti. Il Servizio Geologico d’Italia - ISPRA fornisce i prodotti relativi a tutti i WP e, in qualità di WP Leader, redige le linee guida del WP di competenza, raccoglie ed armonizza le relative forniture degli altri partner.

GeoERA

Stato progetto
In corso

GeoERA è un progetto ERA-NET tra 48 Servizi Geologici Nazionali e Regionali provenienti da 33 Stati Membri. Il progetto supporta attività di ricerca congiunta in quattro temi prioritari (geoenergy, groundwater, raw materials e information platform). L’obiettivo finale sarà la costruzione di un Servizio Geologico Europeo costituito dai vari Servizi Geologici Nazionali e Regionali, secondo quanto previsto dall’art. 185 del Trattato dell’Unione Europea. Per l’Italia partecipano oltre a ISPRA altri cinque Servizi Geologici Regionali.