Project List

GeoERA

Stato progetto
In corso

GeoERA è un progetto ERA-NET tra 48 Servizi Geologici Nazionali e Regionali provenienti da 33 Stati Membri. Il progetto supporta attività di ricerca congiunta in quattro temi prioritari (geoenergy, groundwater, raw materials e information platform). L’obiettivo finale sarà la costruzione di un Servizio Geologico Europeo costituito dai vari Servizi Geologici Nazionali e Regionali, secondo quanto previsto dall’art. 185 del Trattato dell’Unione Europea. Per l’Italia partecipano oltre a ISPRA altri cinque Servizi Geologici Regionali.

EPOS IP

Stato progetto
In corso

EPOS ha come obiettivo la realizzazione di un’infrastruttura di ricerca europea nel campo della geofisica della Terra solida. Il progetto EPOS IP riguarda la fase di implementazione di dieci servizi tematici (TCS) di interesse per la Terra solida. ISPRA, attraverso il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia, partecipa al TCS “Geological information and modeling” insieme ad altri sei partner tra cui quattro Servizi Geologici Nazionali.

PanAfGeo

Stato progetto
In corso

PanAfGeo è un progetto di cooperazione tra alcuni Servizi Geologici Europei afferenti ad EuroGeoSurveys e alcuni Servizi Geologici Africani che afferiscono all’OAGS. Sono previste diverse attività di training in diverse discipline geologiche. ISPRA è coinvolta nei training su geohazard e comunicazione.

EMODNET Geology – Phase 3

Stato progetto
In corso

Il progetto EMODNET Geology è finalizzato alla realizzazione di un’infrastruttura digitale di geologia marina in Europa, risultante dall’armonizzazione dei dati provenienti dai Servizi Geologici Nazionali. La fase attuale prevede lo sviluppo e il mantenimento di servizi interoperabili e gratuitamente accessibili, oltre all'integrazione a una scala più dettagliata dei prodotti esistenti. Il Servizio Geologico d’Italia - ISPRA fornisce i prodotti relativi a tutti i WP e, in qualità di WP Leader, redige le linee guida del WP di competenza, raccoglie ed armonizza le relative forniture degli altri partner.

PROTHEGO

Stato progetto
In corso

Il progetto PROTHEGO ha l’obiettivo di analizzare e valutare la pericolosità geologica (geohazard) sul patrimonio culturale in Europa e in particolare sui siti UNESCO, tramite l’integrazione di monitoraggio in situ e analisi interferometriche da satellite. ISPRA, attraverso il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia, coordina il progetto ed è responsabile della caratterizzazione della pericolosità a scala europea e dell’approfondimento su alcuni casi di studio in Italia.

giCASES

Stato progetto
In corso

Il progetto giCASES ha l’obiettivo di sviluppare metodologie innovative per la formazione nel settore dell’informazione geografica (GIS), attraverso la creazione di strumenti condivisi tra le università e le imprese. In particolare ISPRA cura i test sui metodi di learning collaborativi.

MICA

Stato progetto
In corso

Il progetto MICA ha l’obiettivo di creare una piattaforma dove dati, metodologie e strumenti relativi alle risorse minerarie primarie e secondarie possano essere integrate e combinate in base alle richieste dell’utente. In particolare, ISPRA contribuisce alle ontologie delle risorse minerarie, ovvero a definire in maniera univoca una serie di termini tecnici d’uso comune nel settore minerario.

LIFE+ SAM4CP

Stato progetto
In corso

Il Progetto ha l’obiettivo di quantificare e valutare gli impatti di consumo del suolo sulle funzioni e sui servizi eco-sistemici forniti dal suolo stesso, sviluppando uno strumento di supporto alle decisioni di sviluppo urbano.

CLMS

Stato progetto
In corso

Il progetto ha l’obiettivo di supportare le attività relative ai prodotti Copernicus per la parte di land cover per il periodo 2017-2021. In particolare è prevista la produzione del CLC 2018, la verifica dei prodotti relativi alla ‘local component’ 2012 e la verifica degli HRL 2015.

SMURBS

Stato progetto
In corso

Il progetto ha l’obiettivo di promuovere l’approccio ‘smart city’ per migliorare la resilienza ambientale e sociale a specifiche pressioni urbane, attraverso l’integrazione di dati di osservazione della Terra.

C-GL-HRM

Stato progetto
In corso

Il progetto ha l’obiettivo di produrre cartografia di copertura del suolo e relativi cambiamenti, sulla base di immagini ad alta risoluzione fornite dal Copernicus Data Ware House e acquisite sulle aree di interesse UE al di fuori del suo territorio (es. aree protette e zone critiche per biodiversità e degrado del suolo)

Geohazards impact assessment for urban areas

Stato progetto
In corso

This Project is focused on monitoring geohazard-associated ground deformations, a key prevention action that will be specifically addressed to urban areas and critical infrastructures. The project will propose a procedure to produce maps to assess continuously the potential impact of geohazard activity.

TACTIC

Stato progetto
In corso

La comprensione del sistema idrologico si pone come passo fondamentale per valutare i cambiamenti climatici e definire le strategie ottimali per affrontarne gli impatti. L’obiettivo principale di TACTIC consiste nel migliorare e implementare l'utilizzo dei dati acquisiti dai Servizi Geologici europei in tema di acque sotterranee, contribuendo allo sviluppo di valutazioni coerenti e trasparenti degli impatti dei cambiamenti climatici sulle acque sotterranee e superficiali, sostenendo un miglioramento delle politiche dell'UE e fornendo supporto decisionale alle parti interessate e ai responsabili delle decisioni. TACTIC intende sviluppare un'infrastruttura tra i Servizi Geologici europei per identificare e raccogliere i dati disponibili necessari per comprendere il sistema idrico sotterraneo, utilizzare strumenti e modelli per valutare l'impatto dei cambiamenti climatici e l'effetto delle strategie di adattamento.

HotLime

Stato progetto
In corso

Il progetto HotLime (Mapping and Assessment of Geothermal Plays in Deep Carbonate Rocks – Cross-domain Implications and Impacts) ha come obiettivo la valutazione del potenziale geotermico di rocce carbonatiche attraverso la mappatura e modellazione 3D delle loro caratteristiche e una valutazione condivisa del potenziale di questi reservoir geotermici profondi. Il consorzio è da 16 partners provenienti da 12 diversi Stati europei.

HOVER

Stato progetto
In corso

Il Dipartimento per il Servizio Geologico d’Italia di ISPRA è coinvolto nel WP3 “Hydrogeochemistry and health: Mapping groundwater characteristics for the management of aquifers naturally enriched in dissolved elements” del progetto GeoERA-HOVER, che ha come obiettivo la definizione delle connessioni dell’assetto geologico e dei processi idrogeologici con la qualità naturale e con il rischio di contaminazione delle acque sotterranee.

MINTELL4EU

Stato progetto
In corso

Il progetto MINTELL4EU (Mineral Intelligence for Europe) mira a sviluppare una piattaforma informatica che possa contenere i dati relativi alla localizzazione delle materie prime primarie e secondarie, in relazione alle attività di esplorazione, sfruttamento, produzione e commercio, in chiave di sviluppo sostenibile.

EUROLITHOS

Stato progetto
In corso

Il progetto EUROLITHOS (European Ornamental Stone Ressources), si basa sulla conoscenza della geologia, della qualità e della storia dell'uso della pietra naturale in Europa al fine di stimolare sia un uso più sostenibile delle risorse in Europa a beneficio delle PMI e del patrimonio culturale sia una adeguata gestione del territorio, attraverso l’identificazione e la mappatura dei materiali da costruzione.

FRAME

Stato progetto
In corso

Il progetto FRAME (Forecasting and Assessing Europe’s Strategic Raw Materials needs), mira alla conoscenza ed alla ricerca delle materie prime strategiche in Europa, per fornire un contributo innovativo significativo verso la scoperta di potenziali depositi primari, l’identificazione di nuove aree/depositi “target” e l’individuazione del potenziale sfruttabile nei depositi secondari.

HIKE

Stato progetto
In corso

Il progetto HIKE mira a sostenere la ricerca e la valutazione degli hazard e degli impatti indotti dalle attività di esplorazione ed utilizzo delle risorse del sottosuolo, in Europa. Tale obiettivo viene perseguito attraverso la raccolta, l’analisi, l’implementazione e l’armonizzazione di set di dati sub-superficiali e di metodologie, attraverso la ricerca di casi di studio su specifiche tematiche di hazard/impatti indotti e la condivisione delle conoscenze tra i Servizi Geologici dei Paesi membri e tutti i soggetti interessati. Elemento centrale del Progetto è il WP-2 che si concentra sullo sviluppo di un database europeo delle faglie (FDB), che raccoglie informazioni il più possibile complete sull’insieme delle caratteristiche geologiche e fisiche delle strutture. La dettagliata descrizione delle faglie e delle zone di deformazione come oggetti spaziali 2D o 3D, con le specifiche proprietà geologiche, meccaniche, petrofisiche, chimiche e termiche associate, sia in condizioni statiche che dinamiche, sono fondamentali per affrontare l’analisi delle interazioni tra le attività antropiche in sottosuolo e i potenziali hazard e impatti attesi: valutazione della pericolosità sismica naturale e della sismicità inducibile; analisi delle deformazioni al suolo potenziali; valutazione delle condizioni di circolazione dei fluidi e della conseguente capacità di tenuta del serbatoio e/o delle potenziali perdite di fluidi naturali e/o stoccati, etc. Questo FDB sarà sviluppato, popolato e testato in collaborazione con molti altri progetti GeoERA e con il coinvolgimento degli stakeholder esterni. Il Progetto (WP-3) fornisce esempi di nuovi metodi di ricerca sui pericoli e gli impatti applicati in specifici casi studio (Pianura Padana per l’Italia), inoltre analizza il valore aggiunto delle conoscenze sulle faglie emerso in diversi casi studio e differenti contesti geologici in Europa. Infine HIKE promuove la condivisione delle informazioni e delle conoscenze sule metodologie consolidate nella ricerca degli hazard ed impatti indotti da attività in sottosuolo. L’insieme delle informazioni, delle conoscenze/metodologie condivise e i risultati del progetto vengono rese fruibili attraverso la piattaforma informatica di GeoERA ( GeoERA Information Platform).